user_mobilelogo

La Sibilla
Alcuni cenni storici sul significato della Sibilla Presso i greci e i romani, la Sibilla era la profetessa invasata da Apollo che faceva da tramite tra dio e l'uomo; le più famose erano quella Cumana in Italia e la Delfica in Grecia. Sibilla deriva da zeòs boulè, << volontà di Dio >>. La sacerdotessa cumana è certo una delle figure piu' affascinanti e di lunga durata dell'antichità. Nella mediazione ebraica si interpretava la Sibilla come annuncio della fine della Roma imperiale. Virgilio descrive nel VI libro dell'Eneide, l'aspetto tremendo della Sibilla quando, invasata e squassata dalla potenza di Apollo, risponde alle domande poste da Enea, giunto all'antro cumano per interrogarla e al quale essa spalanca le porte dell'Ade.

Consulto Tarocchi SMS  Consulto Tarocchi E-Mail

Già nel VI secolo a.C. era noto lo speciale rapporto che legava la Sibilla di Cuma alla Roma monarchica, la sacerdotessa infatti si recò personalmente dal re Tarquino Prisco per offrigli una raccolta di oracoli redatti su foglie di palma in esamitri greci, che solo dopo ripetute esitazioni vennero acquistati dal re. I libri sibillini principalmente vennero gelosamente conservati nel tempio di Giove Capitolino e poi vennero trasferiti in età augustea nel tempio d'Apollo sul Palatino, dove potevano essere consultati soltanto in occasioni di estrema gravità da un preposto ordine sacerdotale. La figura della Sibilla non rimane sempre la stessa, alcune volte veniva descritta con aspetto grottesco, tra questi ricordiamo la descrizione di Petronio sulla longevità della Sibilla, la raffigura come una vecchia decrepita e consunta, da essere ridotta a un misero esserino rinchiuso in una bottiglia che invoca disperatamente in greco Thanatos, la Morte, perché venga finalmente a liberarla da una lunghezza di vita disperata, beffardo dono di Apollo, al quale il dio non volle associare l'eterna giovinezza.

Oggi, La Sibilla è a disposizione di chiunque voglia conoscere il proprio futuro!

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"